Trailer SM Video
  NovitÓ nel Sito
  Newsmeetings
  Reality
     Fotostorie
     Feste
     Tecniche
  Fantasy
  Feet
  Spanking
  Visibility
  Letteratura
  Racconti d'Autore
  Drawings
  On Newspapers
  Fetish Links
  ClubStories
  Dvd sadomaso
 Mappa del sito
  Video Sadomaso
  SM Video

Vocabolario
Cerca


Vai


NewsMeeting
Jul-2017
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
»Home »Reality  »Fotostorie 
ELISA e il Suo pony boy
di Filippo

Elisa è una bella ed esigente Padrona. Ella è impaziente di addestrare il suo pony-boy. Malgrado la temperatura non certo tiepida Elisa ha portato il suo giocattolo al circolo cui è iscritta per iniziare alla disciplina equina il boy. È un bel ragazzo, giovane e muscoloso, frequentatore di palestre, compagno di Elisa che è giovane bionda, fine, ma anche spigliata e simpatica.
La Mistress è digiuna di sport equestri e ha solo letto le note che a suo tempo le erano state mandate per documentarsi.      
Pochi minuti per salutarsi e subito viene preparato lo schiavo, vestito solo di un perizoma   con   al collo il collare. Elisa sceglie nella rastrelliera una frusta lunga con la lacinia in corda perfettamente adatta ad allenare e posizionatasi al centro del locale con perfetto stile, comanda   GO.IUP, seguito dalla classica frustata di avvio. Il boy non ha reazione, ma inizia solo a camminare con un buon passo ben eseguito, lento.
La Mistress vede il rilassamento, reagisce usando la frusta elegantemente, ma il passo ha solo un lieve incremento. Elisa mi fa un cenno, mi avvicino, mi chiede di darle la frusta che si trova in fondo al locale come adobbo. Sollevo qualche obiezione perché è una frusta "cattiva", ma Lei mi assicura che è la più indicata per il suo schiavo pony- boy. Dunque l'accontento, passandole lo strumento che viene immediatamente adoperato: ordine TROTT, la frusta sibila e arriva nei fianchi. Si vede subito una discreta reazione, il pony si mette a trottare elegantemente con impegno.
Corre sulla punta dei piedi con grandi passi, però non certo determinato come la sua Padrona esige. Ho dimenticato di dire che il boy corre in cerchio legato al collare con una lunga redine il cui capo terminale è nelle mani di Elisa. Io, in fondo al salone, sto provando a far schioccare   una   vecchia frusta da carrettiere che ho trovato con altri finimenti equestri.  Elisa   la vede e mi chiede di dargliela. Le faccio presente che è ancor più dura, bruciante essendo da cavalli, ma mi spiega che un uomo è più resistente di una donna, pertanto è sicuramente adatta.
Non replico cedendo la frusta, che è corta, per arrivare al pony, ma la Mistress è abile: si piega a lato, allunga il braccio e questa volta, alla frustata, la reazione è degna di un buon schiavo pony: Pucci, nome del pony, si lancia con un movimento veloce, ben fatto continuando senza nessun rilassamento, per diversi giri senza altri solleciti, ma invitato a correre da sonori sciak in aria.
Quando la Mistress lo vede un poco affannato, con tempismo lo ferma e, da perfetta driver, passa una mano sul torace sentendo che è sudato. Provvede allora a coprirlo con una mantella di un bel colore rosso premiandolo dopo con il sempre gradito zuccherino al liquore.
La prima parte dell'addestramento è così terminata. Ho visto in azione un buon futuro pony che, quando si è reso conto che la Padrona pretendeva molto usando bene la sferza, si è prontamente adeguato accontentandola. Alla Domina un caldo plauso per la sua impeccabile azione ben espressa con la necessaria perizia che la proietta nel novero delle Padrone veramente capaci, sia con le redini che con la frusta. Ora, dopo il breve riposo, Pucci deve impegnarsi al traino del calesse, pertanto provvediamo a bardarlo: morso d'ottone in bocca, piccolo cinturone ed anche, particolare difficile per lui, deve operare ad occhi coperti.
Faccio presente alla Mistress che è la prima volta che traina per cui sarà più difficile per Pucci eseguire, ma Elisa mi assicura che lo guiderà con mano esperta, ben coadiuvando redini e frusta. Invito Elisa a scegliere il frustino che reputa più idoneo al suo pony, ne sceglie uno che penso sia il più efficace del Club: in filo d'acciaio ricoperto di cuoio, con una lacinia lunga sempre di cuoio, ma spesso per tutta la lunghezza. La invito ad usarlo con moderazione, perché è efficacissimo: "è lo strumento perfetto per Pucci" mi risponde.
Elisa si siede con un abile volteggio sul piccolo sedile, facendo intravedere le belle gambe inguainate nelle calze nere, si posiziona attentamente, stessa cosa per le redini che si sistema tra le dita. Io aggiungo un particolare che le dona ottimamente: il kepi nero che risalta tra i suoi capelli biondi. È pronta. "GO.IUP", la prima decisa frustata nelle gambe con lo strappo di entrambe le redini avvia Pucci, che marcia preciso, attento, ben concentrato. Stessa cosa per la driver, che lo guida abilmente con le redini sempre in tensione, tirando quella che serve ad ogni svolta, a cui il pony risponde ad ogni comando. Dopo due giri sono in perfetta sintonia, a loro agio nell'eseguire. Provvedo pertanto ad immettere un primo ostacolo: la pedana dove Pucci deve salire, centrando le due assi con le ruote, cosa non facile ma, perfettamente guidato con piccoli strappi inviati nel morso, le imbocca giuste.
È solo un poco titubante a salire forse anche per lo sforzo della pendenza: due buone frustate lo svegliano, traina allora deciso, sale, passa, sente nuovamente la frusta e scende, riprende la marcia. La driver lo riposiziona ripetendo l'esercizio bene. Quando mi arriva al fianco, Elisa lo ferma, dicendomi, "cavolo che bello, è come andare sulle montagne russe!" Ride divertita, GO.IUP, frusta in azione, il pony avanza per un'altro giro del locale, riportato ad un'altra più facile pedana che supera senza solleciti.
Ora però la driver vuole del trotto. Comanda pertanto TROTT con uso duro del frustino, scatto violento del pony che si da alla corsa con potenti movimenti delle gambe muscolose, ottimo due giri veloci, come efficace è la driver alla sue spalle. STOP, en ARRIER è il successivo ordine, gli viene reimpostata la pedana in forte salita dove, un poco lento, viene subito ben stimolato per farlo divenire scattante e trottare per diversi giri del Club. Guidandolo, Elisa lo comanda con naturalezza, senza indecisioni, guida bene, frusta benissimo: è una Mistress driver ottima.
Dispongo altri ostacoli, alcune lattine vuote a ridosso di un muro. Elisa, fermandosi, mi chiede spiegazioni su come passare. Avutele mi dice: "avevi ragione, quando gli do il colpetto con il frustino (chiamalo colpetto!) si sente, veramente lo strappo al calesse, bellissimo". Frusta decisa, facendo correre il pony all'altra salita che, presa dalla parte della discesa (all'opposto), è veramente dura e che viene brillantemente superata. Bisogna dire che nessun pony ignorerebbe gli ordini, nelle mani di una driver come Elisa che usa un mix tra redini e frusta con tanta abilità ed anche necessaria durezza con risposte del pony-boy non paragonabili ad una pony-femmina. L'obbedienza e la successiva potenza si possono notare quando la Mistress lo fa girare piano con la ruota del calesse che rasenta una lattina che delimita il percorso. Eseguita poi la curva ad angolo vuole un riavvio velocissimo che ottiene impartendo tre frustate, con un adeguato, deciso, ordine. Dopo ripercorre un giro completo, ripresentandosi ai punti delimitati dalle lattine, un poco distratto non interpreta bene, abbattendone due e viene subito punito con un uso cattivo del morso e tirato con strappi delle redini, il tutto rimarcato dalla frusta nei fianchi interessati ai comandi.
A questo punto la Mistress mi chiede di liberare il percorso, vuole vederlo al trotto veloce, via tutti gli ostacoli solo una delimitazione in testa e in fondo al locale a cui girare. A Pucci viene ordinato GO, TROTT. Frustato acutamente corre, "COSI' TROTTA" incita Elisa e frusta forte prima a destra nelle cosce, poi a sinistra.
Un balzo, nel silenzio del locale, si sente solo il fruscio delle ruote ed il poggiarsi rapido dei piedi di Pucci, oltre che agli eccitanti, utili colpi del frustino che, ben adoprato, specie in uscita dalle curve, fa correre velocissimo il pony-boy. Continua a quel ritmo impressionante per la velocità espressa, (siamo a quasi 4 mt. al sec.). Rilevo il tempo di diversi giri, in seguito preferisco rilevare la bella Elisa che offre una superba visione del suo agire sia con il busto che con le braccia che delle sue splendide curve che risaltano dal sedile del calessino.
Il boy inanella giri su giri (40 mt. cadauno) con una regolarità unica sempre alla stessa andatura, dimostrando una resistenza unita ad una preparazione atletica ottima. Convengo che l'esibizione di un boy è completamente diversa da una girl: nei boy vi è la ricerca della velocità, della resistenza alla prestazione che un uomo può offrire, nella girl vi è grazia, movimento sensuale, esibizione di un corpo eccitante, solo all'ultimo una certa velocità e risposta. Chi offre però un meraviglioso agire è la Mistress Elisa, che sa come deve fare, decisa, dura senza però eccessi crudeli con la frusta, esigente, capace di farsi servire con il suo schiavo, che è felice di accontentare una Padrona così deliziosa.
Siamo alla fine. Pucci viene rallentato, fa ancora due giri al passo per riprendere il respiro solito, STOP si ferma, GIÙ" si inclina inginocchiandosi e permettendo alla sua Padrona di scendere dal sediolo, regalandoci però ancora una chicca: la visione delle sue lunghe, belle, gambe, n resto è solita routine: pony staccato, dissetato, anche sottoposto ad un buon massaggio, per lenire i segni rossi della sferza, che adornano le sue gambe, particolarmente dalla parte destra, dove la frusta della Mistress ha lavorato, dando soddisfazione al pubblico, alla Mistress e anche al pony-boy.
Filippo

Scheda Tecnica PONY-BOY

Nome: PUCC1, di proprietà Mistress ELISA.
Sesso maschile, anni 21, altezza 1,68, bel giovane, bruno, muscoloso, Uscio, sodo. Il frequentare la palestra si nota sul suo atletico corpo, gambe forti con ben formati glutei. Pelle bianca che si segna facilmente dall'uso della frusta. È però resistentissimo al traino, alla corsa, ai solleciti. Risponde ai comandi della Driver con attenzione, tempismo anche per il fatto che la mano della Driver è veloce con la frusta, in mancanza di una pronta reazione ai comandi. È molto veloce nello stesso tempo resistente. Mantiene agevolmente la velocità richiesta a lungo. A suo favore il trainare un calessino leggero (13 Kg.) scorrevolissimo e ben bilanciato. Alle sue spalle una Driver che sa bene posizionarsi, senza improvvisi
spostamenti del corpo, come pure condurlo e non solo usare la sferza senza ragione, così per colpire. Un'altra buona qualità di Pucci è che non si scompone ai solleciti ma anzi si concentra per migliorare. Mai visto il pony-boy reagire male alla frusta con dibattimenti, o reazioni anomale del corpo. È al suo primo dressage in disciplina pony, ma si è ambientato con facilità anche perché a suo detto, la tematica lo diverte molto.
MISTRESS DRIVER Nome Padrona: ELISA
Alta, bionda, longilinea, giovane, un corpo con le curve giuste, come il bel viso con un simpatico sorriso. Dura, decisa, comanda, vuole pretende e usa la frusta con abilità. È rimasta affascinata dalla tematica pony, che non conosceva. Da ottima Padrona vi si è immersa e ne ha avuto, per sua ammissione, molto piacere, nel dominare e  comandare. Ottimo uso di frusta e frustino. Ha imparato, divertendosi, l'uso delle redini e del movimento del suo schiavo innanzi a Lei che obbediva punendolo immediatamente a ogni suo esitare. È una driver ottima sia come si posiziona sul sediolo che come mantiene la posizione con il busto eretto e il buon movimento delle braccia specie nelle curve. Si è mostrata consapevole dei limiti di traino che ogni pony inevitabilmente ha.
Dunque lo ha fatto trottare a lungo a velocità che non avevo mai visto, ma attenta ai tempi per farlo riposare.
Nota tecnica: giri di seguito n° 21, metri X ogni giro 40 = mt. 840 percorsi a minimo 11 secondi ad un massimo di 14 secondi al giro per cui si ha una velocità di quasi 4 metri al secondo (massima velocità raggiunta da una pony girl mt. 1, 80/2.00).


Photo Gallery


ClubStories  Drawings  Dvd sadomaso  Fantasy  Feet  Fetish Links  Letteratura  Newsmeetings  NovitÓ nel Sito  On Newspapers  Racconti d'Autore  Reality  SM Video  Spanking  Trailer SM Video  Video Sadomaso  Visibility