Trailer SM Video
  Novità nel Sito
  Newsmeetings
  Reality
  Fantasy
  Feet
  Spanking
  Visibility
  Letteratura
  Racconti d'Autore
  Drawings
  On Newspapers
  Fetish Links
  ClubStories
  Dvd sadomaso
 Mappa del sito
  Video Sadomaso
     Video Femdom Dominazione Donna su uomo
        Video schiavi in gabbia per Padrona Lucrezia
        Video Sadomaso Padrona Isabella
        Video sadomaso Padrona Sabrina
        Video la punizione
        Video Lilith con due schiavi
        Video Lilith I
        Video Nel dungeon di Mistress Lucrezia
           Fotoerecensione
        Video Miss Regina, una Padrona rosso fuoco
        Video : Ai tuoi piedi...Miss Regina
        Mistress Bloody Scarlet
        Video Regina marchia lo schiavo codino
        Video Mistress Dana
        Video Mistress Kandy
     Video Trampling Calpestamento
     Video schiave
  SM Video

Vocabolario
Cerca


Vai


NewsMeeting
Jul-2017
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
»Home »Video Sadomaso  »Video Femdom Dominazione Donna su uomo  »Video Nel dungeon di Mistress Lucrezia  »Fotoerecensione 
Nel dungeon di Mistress Lucrezia.

Nel dungeon Mistress Lucrezia tormenta uno schiavo.
59.34 Minuti 640x480

Scarica il video Scarica il video

La Padrona, Mistress Lucrezia, (il cui sito è visibile a questo indirizzo: www.mistresslucrezia.com) indossa un abitino da urlo: nero, aderente, e con inserti di rete. Il corpo é snello e curato, le gambe sono nude e ai piedi calza delle scarpe con tacchi a spillo, nere e lucide. Lo schiavo è a terra, indossa un collare ed ha gli occhi bendati. La Padrona gli fa assaggiare i suoi piedi sulla schiena, per pochi istanti, e poi passa a colpirlo con un paddle. Ad ogni colpo lo schiavo debitamente ringrazia e sembra andare tutto bene, perlomeno fino a quando alla Padrona viene in mente di chiedergli se abbia contato i colpi... La sorpresa nella voce dello schiavo è palese, tanto quanto il suo rammarico: e allora Lei ricomincia da capo. Gli infligge cinquanta colpi di paddle, che lui enumera ad alta voce, ed ogni numero è così scandito: "Ventinove, Padrona; trenta, Padrona" e così via. Lo schiavo è a quattrozampe, immobile, e la prima serie di colpi è terminata. Forse per concedergli un pò di respiro, o forse semplicemente perché così Le gira, la Padrona si siede a cavalcioni dello schiavo, sulla sua schiena, e da lì gli afferra i testicoli, che manipola per un pò prima di alzarsi. E' tempo, per lo schiavo, di affrontare i colpi crudeli del frustino: i segni sono visibili, fin da subito, segno che ogni colpo è portato a segno con perizia e forza, e la voce dello schiavo, che a momenti s'incrina, palesa bene quanto stia soffrendo. Trenta colpi, che lo segnano a dovere e di cui la telecamera ci mostra impietosamente il risultato: la pelle è rossa, solcata da strisce scure che non svaniranno tanto presto... Ma Mistress Lucrezia è tutt'altro che soddisfatta: lo afferra per le palle e poi gliele lega. Non contenta, gli mette un guinzaglio fissato al cordino con cui gli ha legato i testicoli e poi si siede nuovamente sulla schiena dello schiavo. Lo tormenta per un pò, ma quando si alza inizia la passeggiata più umiliante che io abbia mai visto: allo schiavo viene imposto di "camminare" da inginocchiato, tirato dal guinzaglio: in pratica viene tirato per i testicoli... Deve "camminare" dietro la Padrona, ovviamente.
Ma la nostra Lucrezia è una Padrona capricciosa, che già è stanca di vedere lo schiavo a terra, perciò lo fa posizionare su un cavalletto, posizione che permette a Lei un'agevole fruizione di ogni parte del corpo dello schiavo, capezzoli compresi, che infatti inizia subito a tormentare: con le unghie dapprima, e poi applicandovi delle pinze. Ma non le basta: e alle pinze applica dei pesi. Le sembra forse che lo schiavo non soffra abbastanza, che non sia sufficientemente provato, perciò prende la rotella acuminata e gliela passa sui capezzoli, già tesi allo spasimo, e poi sul pene, che si è inturgidito. Ciò la infastidisce: come si permette, lo schiavo, di farsi venire un'erezione? Gliela farà passare lei la voglia, gli promette. E mantiene quanto dice: prende un vassoio colmo di mollette assortite e gli chiede dove vuole che siano applicate le prime. Lo schiavo, confuso, non sa che rispondere e solo dietro insistenza di Lei si decide ad offrire, come parte da torturare, il pene. Pene che vediamo perdere subito consistenza, non appena il morso feroce delle mollette strappa i primi lamenti allo schiavo; ma è solo l'inzio, perchè son ben dodici le mollette che verranno applicate alla carne tenera del pene e dei testicoli... Ma prima che a queste mollette vengano applicati dei pesi, viene fissato un cordoncino e tramite questo il pene viene forzosamente tirato verso l'alto... Dalle mollette. La cera non può mancare, ovviamente, quindi la Padrona accende un grosso cero bianco e comincia a far colare la cera sui testicoli e sul sedere, copiosamente. Come tutti sappiamo le mollette fanno sì male quando applicate, ma ancor più male quando vengono tolte: ed è a questo punto che lo schiavo non riesce più a trattenere i gemiti, anche perchè la crudele dominatrice non stacca delicatamente le mollette, ma le fa prima ruotare o tendere la pelle, e così facendo ingenera dolore in una parte già sensibilizzata dal morso della molletta. Eccole, tutte sulla schiena dello schiavo, le mollette che lo hanno fatto tanto soffrire... Ma ora c'è la pelle da pulire, perchè piena di cera, e quale metodo più efficace dei colpi di frustino per levarla via tutta? Rimossa la cera, Mistress Lucrezia decide di volerlo in un'altra posizione.
Lo fa stendere a terra, in un altro punto del dungeon, e gli fissa le caviglie ad una barra, tirando la barra verso l'alto con un argano. Ora la schiena dello schiavo è parzialmente fruibile, mentre lo sono totalmente lo scroto ed il pene, esposti per via delle gambe tenute distanziate dalla barra. Con un flogger la Padrona colpisce decisa la schiena, poi passa al calpestamento: con la scarpa schiaccia i testicoli dello schiavo senza pietà, poi decide di levarsi la scarpa e di proseguire nel tormento a piede nudo. Ma ora le scappa la pipì, e quale posto migliore per farla che sullo schiavo inerme? E' tanta e quindi la Padrona si sposta, trattenendo il flusso, per bagnarlo ovunque...









Scarica il video Scarica il video


ClubStories  Drawings  Dvd sadomaso  Fantasy  Feet  Fetish Links  Letteratura  Newsmeetings  Novità nel Sito  On Newspapers  Racconti d'Autore  Reality  SM Video  Spanking  Trailer SM Video  Video Sadomaso  Visibility